31.01.2013 CS Ancora tagli all'8x1000

COMUNICATO STAMPA
Roma, 31 gennaio 2013

Adesso BASTA TAGLI alla SOLIDARIETA' INTERNAZIONALE: cambiano i Governi, ma il modello rimane sempre lo stesso.

E’ il secondo anno di fila che dai fondi dell’otto x mille a gestione diretta dello Stato sono sottratti i finanziamenti agli interventi per la sicurezza alimentare nel mondo, le calamità naturali, l'assistenza ai rifugiati e il recupero dei beni culturali.

Prima era stato il Governo Berlusconi, adesso quello Monti: niente è cambiato. E’ estremamente chiaro quali sono gli interessi prioritari di entrambi.

Il Governo non può permettersi di utilizzare questi fondi come se fossero un bancomat, non rispettando la propria scelta e ingannando in tale modo i cittadini italiani. È incredibile che il CDM, ad un mese dalle elezioni, proponga persino una modifica del regolamento di attuazione.

Chiediamo quindi a tutti i candidati alla Presidenza del Consiglio  di esprimersi con determinazione se vogliono mantenere l'otto x mille dello Stato, oppure addirittura cancellarlo.

NOI del COCIS non abbiamo dubbi: è doveroso salvaguardare i fondi dell’otto x mille con uno schermo che non dia più la possibilità di prelievo per altre iniziative che non siano proprie della legge istitutiva.

Per il Cocis
Giancarlo Malavolti (Presidente)


 
Ufficio Stampa
Federica Baiocchi
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.cocis.it
www.ongfiles.org
Tel. + 39 06 32111501
+39 3289115878