Glossario della cooperazione

OnG
L’acronimo O.N.G. sta per: Organizzazione Non Governativa. 
Con questo termine il Ministero degli Affari Esteri indica: “Una qualsiasi organizzazione o associazione locale, nazionale o internazionale di cittadini che non sia stata creato dal Governo, e non faccia parte di strutture governative, e che sia impegnato nel settore della solidarietà sociale e della cooperazione allo sviluppo”.


OnG “idonee”
Stando a quanto stabilito dalla Legge 49/87 che regolamenta in Italia la Cooperazione internazionale, una OnG può essere riconosciuta dal MAE “idonea” ad accedere a finanziamenti governativi e gestire progetti di cooperazione attraverso una specifica istruttoria e previo il possesso di particolari requisiti (si consulti in merito il Vademecum allegato).
Tuttavia, esistono numerose OnG che, pur essendo “non idonee”, lavorano in Italia o nei Paesi in via di Sviluppo (PVS), ricevendo finanziamenti da altri donatori, come l’Unione Europea.

 

DGCS

La Cooperazione allo Sviluppo, secondo quanto stabilito nell'articolo 1 della L. 49/87, è considerata "parte integrante  della politica estera dell'Italia": pertanto, rientra nei compiti spettanti al Ministero degli Affari Esteri (Mae). All’interno di questo, infatti, le attività di cooperazione sono demandate alla Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo (DGCS).

La Dgcs si occupa prevalentemente di attuare le linee di cooperazione e le politiche di settore nei diversi Paesi, di stabilire rapporti con le Organizzazioni Internazionali, con l’Unione Europea e con le Organizzazioni non governative.

 

UFFICIO VII

L’Ufficio VII della Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo si occupa dei rapporti con il mondo delle Organizzazioni Non Governative e le sue confederazioni.
In particolare:

- concede il riconoscimento di idoneità a quelle associazioni che possiedono i requisiti previsti dalla Legge 49/87;

- verifica l’ammissibilità dei progetti e dei programmi promossi Ong in favore dei Paesi in via di sviluppo;

- in caso di approvazione dell'iniziativa, accompagnamento in tutto l'iter progettuale: dall’istruttoria del progetto all’approvazione dei rendiconti delle singole annualità, fino all’eventuale fase del monitoraggio.

- gestione dei progetti Ong di Informazione e di Educazione allo sviluppo;

registrazione dei contratti e le questioni relative allo status giuridico, economico e previdenziale dei volontari e cooperanti impiegati dalle Ong.